27 MAGGIO 2020 Isidoro e la meravigliosa avventura

 

ll 27 maggio il Parco archeologico di Baratti e Populonia sarà tra i protagonisti, insieme ad altre realtà istituzionali e archeologiche strettamente correlate alla figura di Isidoro Falchi, dell’iniziativa organizzata dal Museo archeologico di Vetulonia per ricordare i 140 anni trascorsi dalla prima visita di Falchi al borgo vetuloniese.

L’evento sarà celebrato via web, per evitare gli ancora pericolosi assembramenti. L’incontro è previsto alle ore 17.30 di mercoledì 27 maggio; sarà guidato da Simona Rafanelli e da Francesca Paris, per la struttura vetuloniese, cui si uniranno in remoto Monica Baldassarri, per il museo di Montopoli Valdarno e Marta Coccoluto, responsabile del Parco archeologico di Baratti e Populonia, per la Parchi Val di Cornia SpA.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta Facebook.

Parco archeologico di Baratti e Populonia Necropoli delle Grotte2 2

Sabato 23 maggio il Parco archeologico di Baratti e Populonia e il Museo archeologico di Piombino aprono nuovamente al pubblico, pronti ad accogliere i visitatori con servizi potenziati e nel più rigoroso rispetto delle norme di sicurezza anti Covid previste per i musei e i luoghi della cultura.
 
Ampi spazi aperti, percorsi attrezzati, un patrimonio storico-archeologico e paesaggistico con pochi uguali, che non smette di stupire grazie alle recenti ricerche archeologiche, e un Museo su tre piani, ampio ma a misura di famiglia, con reperti unici, come l’Anfora d’argento di Baratti, sono i punti di forza della nostra offerta culturale.
 
Inoltre, la riapertura vede del parco e del museo è prevista con servizi potenziati. Tra questi, l’acquisto online del biglietto di ingresso al parco archeologico e al Museo, così da poter pianificare la propria visita e evitare le code riducendo al minimo il tempo di permanenza nelle biglietterie, attrezzate con schermi protettivi e distanziatori, oltre a gel igienizzanti e a guanti usa e getta per gli acquisti nel museum shop e per l’utilizzo delle postazioni tattili al Museo.
 
Le visite guidate alla splendida necropoli etrusca affacciata sul golfo di Baratti e lungo i sentieri dell’Acropoli, con spettacolari affacci sull’area archeologica e sull’arcipelago toscano, saranno contingentate per un’esperienza in sicurezza, ma i tour saranno in numero tale da garantire la fruizione durante tutta la giornata, a partire dal mattino alle ore 10.30.
 
Novità anche per il Museo archeologico, dove con lo stesso obiettivo di garantire sicurezza e un’esperienza culturale completa, dal prossimo sabato sono previste visite guidate pomeridiane alla Collezione. Un’occasione anche per i residenti per godere del proprio patrimonio e riscoprirne la bellezza immutata.
 
A maggio il parco e il museo saranno aperti sabato e la domenica dalle 10.00 alle 18.00 (aperti anche lunedì 1 e martedì 2 giugno). Visite guidate al parco a partire dalle ore 10.30 (ultima visita utile ore 16.30 alla necropoli, ore 16.00 per l’acropoli di Populonia), al Museo alle 14.30 – 15.30 – 16.30.

anticorruzione

Nella sezione “Amministrazione Trasparente” è in consultazione la bozza del Piano Triennale per la prevenzione della corruzione 2020-2022.

Chi volesse proporre modifiche od integrazioni può farlo inviando apposita comunicazione al Dott. Marco Gasperini all’indirizzo e.mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.entro il prossimo 10 febbraio 2020

 

Museo archeologico anfora di barattiSono ormai molti giorni che non potete venire a trovarci nei nostri parchi e musei. Anche noi ci troviamo nelle nostre case e dalle nostre stanze cerchiamo il modo per sentirci #distantimauniti
Abbiamo così pensato di dedicare uno spazio ai più piccoli, per trasportarli “virtualmente” nel nostro mondo con le nostre storie.
Iniziamo dal mondo “mitico” del reperto per eccellenza del museo: l'anfora di Baratti. Con lei viaggeremo  alla scoperta delle storie delle divinità antiche.

 

 

 

 

EOLO

Uno dei nostri racconti dedicati alle antiche divinità che, qualche anno fa, pensammo per l'iniziativa nazionale M'Illumino di Meno, era dedicato a Eolo, dio del vento.

Anche Eolo ci servì per far capire l'importanza delle fonti energetiche. Associammo ogni divinità proposta a una fonte e chiedemmo ai bambini di costruire i loro speciali eroi del risparmio energetico che andassero ad aiutare le divinità racchiuse nell'Anfora di Baratti. Fu un'esperienza bellissima che si concluse con una visita al museo illuminata solo dalle torce.

Quale sarà stata la fonte energetica controllata da Eolo? Non vi resta che leggere il nostro racconto!

Buona lettura!

 

Clicca sull'immagine per aprire il pdf del racconto illustrato.

battaglia navale

Oggi, con Poseidone (dio del mare) giocheremo alla BATTAGLIA NAVALE MITOLOGICA: stampate, seguite le istruzioni e poi.... che la battaglia abbia inizio!

BUON DIVERTIMENTO!

Clicca sull'immagine per aprire il pdf stampabile del gioco.

POSEIDONE

Uno dei nostri racconti dedicati alle antiche divinità che, qualche anno fa, pensammo per l'iniziativa nazionale M'Illumino di Meno, non poteva che essere dedicato a Poseidone, dio del mare.

Anche Poseidone ci servì per far capire l'importanza delle fonti energetiche. Associammo ogni divinità proposta a una fonte e chiedemmo ai bambini di costruire i loro speciali eroi del risparmio energetico che andassero ad aiutare le divinità racchiuse nell'Anfora di Baratti. Fu un'esperienza bellissima che si concluse con una visita al museo illuminata solo dalle torce.

Quale sarà stata la fonte energetica controllata da Poseidone? Non vi resta che leggere il nostro racconto!

Buona lettura!

 

Clicca sull'immagine per aprire il pdf del racconto illustrato.

FILETTO

Oggi vi proponiamo il nostro speciale FILETTO MITOLOGICO: stampate, ritagliate le pedine, seguite le istruzioni e poi.... che la sfida tra Atena e Poseidone abbia inizio!

BUON DIVERTIMENTO!

Clicca sull'immagine per aprire il pdf stampabile del gioco.

APOLLO

Ancora un racconto che fa parte delle storie dedicate alle antiche divinità che, qualche anno fa, pensammo per l'iniziativa nazionale M'Illumino di Meno.

Così come la storia di Zeus, anche il racconto di Apollo entrò nelle scuole materne, grazie alla collaborazione con il Comune di Piombino, la Biblioteca Civica Falesiana di Piombino e i lettori volontari di Nati per Leggere Piombino.

Anche Apollo ci servì per far capire l'importanza delle fonti energetiche. Associammo ogni divinità proposta a una fonte e chiedemmo ai bambini di costruire i loro speciali eroi del risparmio energetico che andassero ad aiutare le divinità racchiuse nell'Anfora di Baratti. Fu un'esperienza bellissima che si concluse con una visita al museo illuminata solo dalle torce.

Quale sarà la stata la fonte energetica controllata da Apollo? Non vi resta che leggere il nostro racconto!

Buona lettura!

 

Clicca sull'immagine per aprire il pdf del racconto illustrato.

domino mitologico

Ecco il nostro speciale DOMINO MITOLOGICO: stampate e ritagliate le tessere, seguite le istruzioni e poi.... BUON DIVERTIMENTO!

Clicca sull'immagine per aprire il pdf stampabile del gioco.

ZEUS

Qualche anno fa abbiamo scritto e illustrato alcune storie dedicate alle antiche divinità. Il progetto era dedicato all'iniziativa nazionale M'Illumino di Meno. Grazie alla collaborazione con il Comune di Piombino e i lettori volontari di Nati per Leggere Piombino raccontammo queste storie ai piccoli delle scuole materne. Lo scopo era far capire l'importanza delle fonti energetiche associando ogni divinità proposta a una fonte e chiedendo ai bambini di costruire i loro speciali eroi del risparmio energetico che andassero ad aiutare le divinità racchiuse nell'Anfora di Baratti. Fu un'esperienza bellissima che si concluse con una visita al museo illuminata solo dalle torce.

In questo periodo in cui dobbiamo restare in casa abbiamo pensato di dedicare questi racconti ai nostri piccoli amici.

Iniziamo oggi con la storia di Zeus. Buona lettura!

 

Clicca sull'immagine per aprire il pdf del racconto illustrato.

 

Qui troverai anche uno speciale Zeus da colorare.

 gioco delloca

Buon divertimento con il nostro speciale GIOCO DELL'OCA MITOLOGICO: potrete stampare il percorso di gioco, ritagliare dado e pedine e poi via... verso l'Olimpo! Attenzione a imprevisti e opportunità che divinità e miti ti riserveranno lungo il percorso.

Clicca sull'immagine e scarica il gioco. Buon divertimento!

 

 

 MEMORY 1

Buon divertimento con il nostro speciale MEMORY MITOLOGICO: potrete stampare in doppia copia i disegni, ritagliare le immagini e poi… via alla ricerca delle coppie di miti e buon divertimento!

 

anfora con i miti copiaLa prima storia che vogliamo raccontarvi è proprio quella dell’Anfora.

Una vicenda veramente affascinante, a partire dal suo rocambolesco recupero in fondo al mare.

Alla fine del racconto troverete la sagoma dell'anfora che i nostri piccoli amici potranno completare con le cose che a loro avviso rendono migliore la loro vita. Ci piacerebbe ricevere i lavori che verranno realizzati per riempire le nostre bacheche dei pensieri dei bambini.


Clicca sull'immagine e poi... buona lettura e buon divertimento!

Il 2019 è stato per la società Parchi un anno di importanti riconoscimenti da parte di Ministero e Regione.

tv9

Anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, il Museo archeologico del Territorio di Populonia, nel centro storico di Piombino, ha ottenuto il riconoscimento di Museo di Rilevanza Regionale, importante accreditamento attribuito dalla Regione Toscana che premia l’innovazione nelle forme di gestione e nella comunicazione museale, l’accessibilità e la valorizzazione del patrimonio custodito (aspetti che vengono misurati rispetto agli standard ministeriali), conseguito dal museo a partire dal 2013.

L’inizio dell’estate ha visto siglare, nell’ambito dell’Accordo per la disciplina dei rapporti fra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Piombino per l’esercizio coordinato e integrato delle attività di valorizzazione e di fruizione del Parco Archeologico di Baratti e Populonia, il Piano Strategico di Sviluppo Culturale che si propone l’obiettivo di inserire il futuro sviluppo del Parco e del Museo di Piombino in una più ampia pianificazione del territorio che tenga presenti gli aspetti di tutela del delicato equilibrio paesaggistico rappresentato dal golfo di Baratti e assuma un valore di progettualità di lungo periodo nella previsione che l’attrattiva culturale, già così rilevante grazie alle iniziative già portate a termine e a quelle in programmazione, diverrà in futuro tanto forte quanto quella turistico balneare.
In armonia con quanto proposto dalla Regione Toscana nell’ambito del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 si colloca poi il progetto “Gli Etruschi in Toscana. Le città dell’Etruria”, progetto condiviso con i Comuni di Cortona e Volterra, che ha interessato anche il museo archeologico del territorio di Piombino. Grazie alla costante concertazione tra Comune di Piombino, Parchi Val di Cornia S.p.A., Università e Soprintendenza è stato infatti possibile definire un ulteriore step di avanzamento progettuale per il Parco archeologico di Baratti e Populonia, in particolare nell’area dell’Acropoli di Populonia. Questo finanziamento ha consentito finalmente di riavviare indagini archeologiche in quest’area che, nel corso degli ultimi due anni, hanno portato a nuove incredibili scoperte.

 

L’altro riconoscimento giunto alla società nel mese di luglio è stata la dichiarazione di interesse culturale da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali di "sette siti" ricompresi nel Parco archeominerario di San Silvestro. I siti, in parte già valorizzati, sono oggi finalmente vincolati anche ai sensi del Codice per i Beni Culturali e del Paesaggio. Il provvedimento del Ministero, su richiesta dello stesso Comune di Campiglia, ricompone oggi l’enorme lavoro di ricerca archeologica, storica e geologica svolto negli anni da Università, associazioni speleologiche e dalla stessa società Parchi Val di Cornia. Si tratta di provvedimento di tutela assolutamente innovativo in quanto è un vincolo di sistema, ovvero di un vincolo congiunto di interesse sia archeologico che storico-artistico e come tale individua tutto il sotterraneo e tutte le evidenze di superficie del parco.

 

 Riconoscimenti che premiano una visione organica del territorio con interventi coordinati e una gestione unitaria garantita dallo strumento di cui le amministrazioni si sono dotate, la Parchi Val di Cornia spa.

Preso atto delle ultime direttive ministeriali inerente le disposizioni attuative in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, i Parchi e Musei del sistema resteranno chiusi al pubblico fino al 3 maggio.

Per tale ragione, per il periodo suddetto, in cui è prevista la sospensione delle lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado e negli atenei di tutta Italia e la sospensione delle gite e uscite didattiche, non sarà possibile neppure procedere alla prenotazione di visite, iniziative e attività. Per le prenotazioni già effettuate e non e concernenti il periodo successivo il 3 maggio, restiamo in attesa di nuove disposizioni.

La società, pur seguendo l’evolversi della situazione e le misure precauzionali segnalate dal Ministero della Salute e adottate dalle Regioni e dalle amministrazioni locali, si augura di poter tornare al più breve ad accogliere i visitatori con l’entusiasmo e la professionalità di sempre.

 

locandina prevenzione

A conclusione di un anno particolarmente importante per i traguardi raggiunti dalla Parchi Val di Cornia SpA sul tema della ricerca, tutela e valorizzazione del territorio, è prevista per sabato 21 dicembre alle ore 16.00, presso il Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella, Piombino), l’iniziativa “Le terme dell’acropoli di Populonia. Uno straordinario bene comune per lo sviluppo del parco e del territorio”.

La conferenza, a cura di Stefano Camporeale e Cynthia Mascione (Università degli Studi di Siena) e di Andrea Camilli (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno), prevede gli interventi del sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, dell’assessore alla cultura di Piombino, Giuliano Parodi e della responsabile Parchi e Musei della Val di Cornia, Silvia Guideri.

Sarà l’occasione per parlare dei parchi e musei della Val di Cornia come luoghi dove ricerca, tutela, valorizzazione e formazione sul campo delle competenze specialistiche si intrecciano, con una modalità che ha ispirato la nascita del sistema parchi e ne orienta le idee di sviluppo, facendo perno sulle esigenze progettuali delle diverse Istituzioni e Enti operanti sul territorio.
E’ infatti grazie alla costante concertazione tra Comune di Piombino, Parchi Val di Cornia S.p.A., Università e Soprintendenza che è stato possibile definire un ulteriore step di avanzamento progettuale per il Parco archeologico di Baratti e Populonia, finanziato dal Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 nell’ambito del più ampio progetto “Gli Etruschi in Toscana. Le città dell’Etruria”.
Grazie a questo finanziamento sono state finalmente riavviate indagini archeologiche nell’area dell’Acropoli di Populonia che, nel corso degli ultimi due anni, hanno portato a nuove incredibili scoperte.

Le campagne di scavo svolte tra il 2018 e il 2019 hanno coinvolto in tutto 30 persone (fra cui 25 studenti delle Università di Siena e Toronto che svolgono così i loro tirocini formativi) e si sono concentrate in due aree di specifico interesse: alla base dell’edificio delle Logge, dove iniziano ad emergere poderosi resti di edifici più antichi, rispetto a quelli oggi visibili, e a monte del terrazzamento delle Logge, dove già tra 2000 e 2001 era stata individuata l'esistenza di un complesso termale.

Sabato 21 sarà l’occasione per conoscere tutte le novità emerse da questo scavo ma anche per parlare della ricerca archeologica come strumento fondamentale per offrire al pubblico un parco che evolve nel tempo, che cresce e si rinnova sotto gli occhi del visitatore.

Conferenza sabato 21/12/2019 Populonia

X Riunione della Rete Nazionale dei Parchi e dei Musei minerari

Il 13 dicembre si è svolta al Parco archeominerario di San Silvestro la X Riunione della Rete Nazionale dei Parchi e dei Musei minerari (ReMi) di cui la Parchi Val di Cornia SpA fa parte fin dalla sua costituzione.
La ReMi coordinata da ISPRA e sostenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico, nasce nel 2009 con l’intento di creare un forum permanente per lo scambio di informazioni tra le diverse realtà minerarie musealizzate e favorire la fruizione del patrimonio geologico e archeominerario ai fini turistici e culturali. La Rete alla quale fino ad oggi hanno aderito 41 soggetti, lavora sulle tematiche relative alla tutela, alla valorizzazione e alla gestione del patrimonio minerario nazionale dismesso.

L’Italia possiede la storia mineraria più a lungo documentata e conserva un vasto ed originale patrimonio geominerario, rappresentando, a livello mondiale, uno dei luoghi dove maggiormente si è sviluppata la cultura e l’arte mineraria. I resti e le testimonianze di oltre ventotto secoli di attività estrattiva lungo la penisola, costituiscono un patrimonio di dati scientifici, antropologici e storico-culturali unico, con significative potenzialità divulgative e turistiche. I siti minerari rappresentano la tipica sintesi di patrimonio industriale, archeologico, culturale, storico e paesaggistico intorno alla quale si sono sviluppate aggregazioni sociali e comunità che hanno determinato le condizioni essenziali per una crescita economica e sociale.

E’ in questo contesto che la ReMi si muove, ponendosi come strumento di confronto e crescita fra tutti i soggetti gestori di patrimonio minerario e le istituzioni pubbliche.
Proprio in questo contesto si è ritenuto importante illustrare e condividere la recente decisione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che, con decreto n.111 del Segretariato regionale del 31 luglio 2019, ha dichiarato di interesse culturale "sette siti" ricompresi nel Parco archeominerario di San Silvestro.
Il provvedimento del Ministero, su richiesta dello stesso Comune di Campiglia, ricompone oggi l’enorme lavoro di ricerca archeologica, storica e geologica svolto negli anni da Università, associazioni speleologiche e dalla stessa società Parchi Val di Cornia. Si tratta di un provvedimento di straordinaria importanza che corona l’ultradecennale lavoro portato avanti dal Comune di Campiglia e dalla società Parchi Val di Cornia, con il contributo determinante della Soprintendenza e dello stesso Segretariato, a partire dallo strategico lavoro di ricerca svolto dal Dipartimento di Archeologia dell’Università di Siena che, sotto la direzione del Prof. Riccardo Francovich, aveva colto sin dagli anni ’80 il valore del patrimonio culturale presente nelle colline campigliesi storicamente interessate da attività minerarie.  

Non si è trattato di un provvedimento semplice, poiché qui non siamo in presenza di una singola e datata emergenza culturale, ma di un insieme complesso  di testimonianze delle lavorazioni minerarie e metallurgiche che attraversano i millenni, diffuse su un vastissimo territorio sia in superficie che nelle viscere della terra. Si tratta quindi di un vincolo di sistema, ovvero di un vincolo congiunto di interesse sia archeologico che storico-artistico e come tale individua tutto il sotterraneo e tutte le evidenze di superficie del parco come beni sottoposti a tutte le disposizioni di tutela contenute nel Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004, n° 42 (Codice BBCC).

Credo di poter dire – dichiara la responsabile dei Parchi e Musei della Val di Cornia, Silvia Guideri - che è la prima volta che si dà seguito ad un vincolo di questo genere in un’area mineraria e che si tratta davvero di un tassello importante anche dal punto di vista metodologico e di applicazione della normativa”.
Queste le significative motivazioni esplicitate dal decreto: “Il parco archeomineario di San Silvestro è costituito da una complessa articolazione di insediamenti minerari le cui fasi documentate di ricerca ed estrazione risalgono ai periodi etrusco, medioevale, mediceo e industriale. Il territorio è caratterizzato dalla presenza di giacimenti di rame, piombo, argento e zinco, che hanno influenzato l’economia locale e le dinamiche dell’insediamento, lasciando testimonianze che sono oggi parte integrante di un paesaggio geominerario di grande valore” .   
Andrea Camilli, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno ha messo in evidenza che “il provvedimento di tutela emesso è assolutamente innovativo e ne siamo molto orgogliosi. La tutela non deve essere vista come la cristallizzazione di una situazione, ma, come dimostrato dalla società Parchi nella sua esperienza ultra ventennale, deve diventare strumento per realizzare forme di crescita positiva che non distruggono la risorsa”.
”Il traguardo raggiunto dal Parco di San Silvestro, è molto importante“ - dichiara Agata Patanè, coordinatrice della Rete Nazionale dei Parchi e dei Musei Minerari d'Italia ( ReMI) - “I siti minerari di interesse storico ed etnoantropologico, infatti, sono beni culturali di grande valore scientifico, naturalistico, ambientale e turistico da tutelare ai sensi del Codice Urbani. La catalogazione dei siti di interesse culturale – aggiunge - può svolgere un ruolo determinante nel processo di tutela, conservazione e valorizzazione di queste importanti realtà. Per questo - conclude Patanè -  la  Rete Nazionale dei Parchi e dei Musei Minerari d'Italia, si pone tra gli obiettivi anche quello di definire uno standard catalografico per i siti minerari finalizzato ad ottenere il riconoscimento  di interesse culturale”.
La sindaca di Campiglia Alberta Ticciati sottolinea come questo riconoscimento sia uno stimolo molto forte a proseguire nella direzione della valorizzazione ambientale e culturale del nostro territorio. “Credo che questo straordinario risultato, da me raccolto dalla precedente amministrazione che vi ha lavorato a lungo, debba essere un ulteriore punto di partenza per tutelare e valorizzare una ricchezza che difficilmente altri tipi di risorse possono offrire”.
Un riconoscimento che ha rappresentato sicuramente un rilevante elemento di confronto da condividere con gli altri parchi e musei minerari operanti in Italia aderenti alla ReMi.

Dal 27 dicembre al 6 gennaio i Parchi e Musei della Val di Cornia propongono aperture con visite guidate e appuntamenti per grandi e piccini, in occasione delle festività natalizie.

LOCANDINA NATALE 3

 

Consulta il calendario degli eventi


Sabato 21 dicembre – ore 16.00
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
“Le terme dell’acropoli di Populonia”
Uno straordinario patrimonio comune per lo sviluppo del parco e del territorio
Conferenza a cura di  Andrea Camilli, Stefano Camporeale e Cynthia Mascione
Interverranno:
Francesco Ferrari, Sindaco di Piombino
Giuliano Parodi, Assessore alla Cultura Comune di Piombino
Silvia Guideri, società Parchi Val di Cornia
Ingresso gratuito


Venerdì 27 dicembre – ore 17.00
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
"A cena con gli antichi romani"
Presentazione del libro di Giorgio Franchetti seguita da degustazione a tema con l’archeocuoca Cristina Conte
Ingresso gratuito


Lunedì    30 dicembre – ore 16.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
“Happy fields”
Presentazione del libro di Piero Cavicchi con proiezione video di alcune parti della pièce teatrale messa in scena dal  gruppo teatrale “Forza venite gente”. Al termine saranno servite tisane e tè caldo.
Ingresso gratuito


Martedì 31 dicembre – ore 11.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
“Aspettando l’anno nuovo al Museo”
Visita guidata. Al termine brindisi.
Incluso nel prezzo del biglietto del museo


Giovedì 2 e domenica 5 gennaio – ore 16.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
“Il tè delle cinque al Museo”
Visita guidata. Al termine saranno servite tisane e tè caldo
Incluso nel prezzo del biglietto del museo


Sabato 4 gennaio – ore 15.00
Parco archeominerario di San Silvestro
"Dumas Tofani, il minatore"
Presentazione libro di Gianfranco Benedettini
Ingresso gratuito

libro dumas

Il libro “Dumas Tofani, il minatore” nasce dai tre saggi apparsi sul Calendario del Popolo, anno 1986, prestigiosa rivista di storia e cultura italiana e non solo. Sono scritti da Dumas Tofani, uno dei 64 minatori della Miniera di Campiglia in lotta per la salvaguardia del loro posto di lavoro e per salvare la miniera dalla quale si ricavava rame, zinco, piombo, perfino argento e oro. La miniera viene occupata il 23 ottobre 1976. Dumas Tofani è uno dei capi della lotta, infaticabile rappresentante dei lavoratori che stavano perdendo tutte le speranze per addivenire a capo della vicenda che gravava sulle loro teste ormai da diverso tempo. I tre saggi sono scritti con un linguaggio comprensibile, con parole dirette sia rivolte al sindacato, che alle istituzioni. L’autore, che è stato amico di Dumas, non nasconde la sua simpatia per il protagonista presentandocelo come è apparso e come si ricorda ancora oggi. Un uomo schietto, estroverso, passionale, appassionato, dotato di quella cultura che si fa vivendo la vita e il lavoro. Il libro è arricchito di notizie sulla vita di Dumas Tofani, di molte fotografie che lo ritraggono da giovane calciatore e da cantore delle ottave cantate in occasione della festività della Befana e del Primo Maggio che Dumas riteneva la “vera festa” dei lavoratori. Non c’era manifestazione cittadina che non lo vedesse partecipare, quasi sempre da protagonista. Nel libro appaiono diverse testimonianze che offrono, ancor più, il senso reale della sua presenza e il dolore per la sua scomparsa. Sono riportate nove poesie riguardante la miniera e i minatori scritte da poeti locali ed una serie di documenti, alcuni inediti, sulla attività mineraria del campigliese. Poi, l’attualità rappresentata dal Parco archeominerario di San Silvestro, con un ricordo dell’archeologo Riccardo Francovich che svolse un ruolo molto importante per la scoperta della Rocca di San Silvestro e del Parco stesso. Sono ricordate una serie di iniziative legate al Parco, avvenute dopo la morte di Dumas Tofani. Una corposa bibliografia testimonia la serietà del lavoro di Gianfranco Benedettini. Il libro riporta le prefazioni di Alberta Ticciati, sindaca di Campiglia Marittima, di Francesco Ghizzani Marcia, presidente della Parchi Val di Cornia spa e di Eraldo Ridi che sostenne, come sindacalista, le lotte dei minatori nel 1976.  Il libro ha goduto del sostegno del Comune di Campiglia Marittima, della Parchi Val di Cornia spa, dell’Ente Valorizzazione Campiglia e della Spa Cave di Campiglia.


Lunedì 6 gennaio – ore 10.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia (Piazza Cittadella)
“La Befana vien… di mattina!”
Letture con i lettori volontari di “Nati per Leggere Piombino” organizzate in collaborazione con la Biblioteca civica Falesiana di Piombino.
Ingresso gratuito

befana

Un momento importante in cui fondamentali luoghi di cultura come il museo e la biblioteca si uniscono per sostenere insieme un’attività di sensibilizzazione e promozione della cultura nella prima e primissima infanzia.

Domenica 24 novembre 2019, alle ore 17.00, al Museo Archeologico di Piombino rivivono 7 donne, icone del passato e del presente.

Sette donne che hanno segnato la storia. Sette icone di emancipazione, intelligenza, talento e forza di carattere raccontate da altrettante donne scrittrici. La Principessa Soraya, Samantha Cristoforetti, Tina Modotti, Caterina da Siena sono solo alcuni dei personaggi femminili che domenica 24 novembre saranno protagonisti di Libere Donne, spettacolo itinerante che si svolgerà tra le sale del Museo Archeologico di Piombino (piazza Cittadella) a partire dalle 17.00 (ingresso libero).

Sette monologhi intensi ed emozionanti scritti dalle socie di EWWA (European Women Writing Association), associazione di donne che operano nel mondo dell’editoria o che con essa si cimentano solo per passione, interpretati dalle attrici del Teatro dell’Aglio Kim Amelotti, Delia Demma, Albertina Gasparoni, Gloria Mattanini, Giusy Mazza, Loretta Mazzinghi ed Emilia Natoli, per la regia di Maurizio Canovaro, e con la partecipazione di Cinzia Murolo, curatrice del Museo.

Libere Donne è uno spettacolo nato nel 2018 quando Serena Dandini propose a Firenze il festival L’eredità delle donne, creando parallelamente anche un festival off che ha fornito lo spunto per scrivere e mettere in scena questi monologhi teatrali su donne che sono diventate protagoniste del loro tempo, spesso ponendosi al di fuori delle convenzioni.

Lo spettacolo, presentato al Museo grazie alla collaborazione con la società Parchi Val di Cornia, rientra tra le iniziative organizzate dal Comune di Piombino nell'ambito del cartellone "Scatenate. Come liberarsi dalla violenza", per riflettere sul tema della violenza contro le donne.

 

Libere donne - 24 novembre 2019

Il Parco archeologico di Baratti e Populonia torna ad essere protagonista di una nuova campagna di scavo nella zona sopra le Logge, all’Acropoli di Populonia, grazie al finanziamento del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 nell’ambito del più ampio progetto “Gli Etruschi in Toscana. Le città dell’Etruria”.

Anche in questo caso l’attenzione è particolarmente rivolta all’area del balneum, l'edificio termale a ridosso delle esedre, una delle quali ospitava il mosaico dei pesci oggi esposto al Museo archeologico di Piombino.
I dati ottenuti dalla prima campagna, che si è svolta tra la metà di giugno e la metà di luglio scorso grazie alla collaborazione tra Parchi Val di Cornia SpA, Soprintendenza e le Università di Siena e di Toronto, ci dicono che questo edificio termale è da considerare fra gli esempi più antichi dell’Etruria romana e spicca anche per la sua straordinaria conservazione in elevato, particolarità queste che rendono unico il suo ritrovamento.

Con il mese di settembre lo scavo ha ripreso il suo corso: iniziato il 16 settembre, si concluderà il 12 ottobre.
Come già avvenuto nella tranche estiva, anche i questo caso, per coinvolgere i visitatori del Parco nelle scoperte che verranno portate alla luce durante lo scavo, da martedì 24 settembre fino all’11 ottobre dal martedì al venerdì alle ore 16.00, i visitatori potranno partecipare a “L’archeologo racconta”: una visita speciale agli scavi guidati dagli archeologi.

 

SCAVI Parco Archeologico

Arriva l’autunno e i Parchi e Musei della Val di Cornia sono pronti ad accogliervi con visite guidate e eventi. Giochi e laboratori, visite speciali e presentazioni di libri renderanno questo il periodo ideale per venire a trovarci.

Il primo appuntamento è previsto per domenica 29 settembre al Museo archeologico di Piombino con la “GIORNATA DEI PICCOLI MUSEI”. Per l’occasione il museo sarà aperto gratuitamente dalle 10.00-18.00 e i visitatori riceveranno un dono speciale ideato proprio per la giornata.
Dalle 16.30 alle 18.30 verrà proposto anche un laboratorio per i bambini (al costo di € 5,00) che prevede la riproduzione sulla lastra di rame, con la tecnica dell'incisione e dello sbalzo, di un medaglione dell'Anfora di Baratti (raffigurante miti del mondo greco assimilati alla cultura romana).  Il medaglione realizzato resterà a loro come ricordo dell'evento.

Si prosegue domenica 13 ottobre al Parco archeologico di Baratti e Populonia con la GIORNATA DELLE FAMIGLIE AL MUSEO. Dalle 14.00 alle 18.00 le famiglie saranno coinvolte in giochi (individuali, di gruppo e a squadre) ripresi da quelli dell’antichità, dalla riproposizione di alcune discipline delle Olimpiadi (tiro con l’arco, lancio del giavellotto, anelli e corsa) ai giochi di abilità e di fortuna, anche da tavola (noci, trottola, astragali).
Un pomeriggio per giocare secondo quello spirito di competizione, lealtà e di universalità che fin dal passato caratterizza il gioco, momento di divertimento ma anche di riflessione sullo stare insieme e sul fare squadra.
L’evento si svolgerà nell’area della Necropoli, presso il Centro di archeologia Sperimentale “Davide Mancini”, e verrà realizzato in collaborazione con l’associazione nata in memoria di Davide Mancini devolvendo l’incasso ad un progetto condiviso con l’associazione stessa.

Sabato 19 ottobre ore 17.30 si torna al Museo archeologico di Piombino con un appuntamento inserito nel calendario di “OTTOBRE LIBRI” del comune di Piombino. Per l’occasione verrà presentato il volume illustrato “Amore e Psiche” di Annamaria Zesi (testo) e Daniele Durante (illustratore), casa editrice L’Asino d’oro. A seguire è prevista la visita a tema nel museo "Amore e Psiche sull'anfora argentea di Baratti". Presentazione e visita a cura di Cinzia Murolo, curatrice del museo.

Inoltre, al Parco archeologico di Baratti e Populonia è ripresa la campagna di scavo nella zona sopra le Logge, all’Acropoli di Populonia. Come già avvenuto nella tranche estiva, anche in questo caso, per coinvolgere i visitatori del Parco nelle scoperte che verranno portate alla luce durante lo scavo, da martedì 24 settembre fino all’11 ottobre dal martedì al venerdì alle ore 16.00, i visitatori potranno partecipare a “L’archeologo racconta”: una visita speciale agli scavi guidati dagli archeologi dell’Università di Siena.

 

Informazioni e prenotazioni: tel. 0565 226445 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.parchivaldicornia.it

Locandina Eventi Autunno 2019

Domenica 29 settembre al Museo archeologico di Piombino appuntamento con la “GIORNATA DEI PICCOLI MUSEI”.

Per l’occasione il museo sarà aperto gratuitamente dalle 10.00-18.00 e i visitatori riceveranno un dono speciale ideato proprio per la giornata.

Dalle 16.30 alle 18.30 verrà proposto anche un laboratorio per i bambini (al costo di € 5,00) che prevede la riproduzione sulla lastra di rame, con la tecnica dell'incisione e dello sbalzo, di un medaglione dell'Anfora di Baratti (raffigurante miti del mondo greco assimilati alla cultura romana). Il medaglione realizzato resterà a loro come ricordo dell'evento.

 

Loc piccolimusei2019

Si chiudono venerdì 30 Agosto, con il concerto dei Malamanera, le serate al Parco archeominerario di San Silvestro a Campiglia M.ma (LI) che per tutta l’estate hanno visto la Rocca illuminata divenire suggestivo scenario di momenti dedicati alla musica, alle stelle e a particolari visite guidate in notturna.

Una location d’eccezione, quindi, per una delle date estive di questo gruppo, il cui sound ha un forte potere evocativo, a tratti onirico, quasi un “suono maremmano” (anzi “Sonido Maremmano”, come loro stesso lo definiscono). La musica dei Malamanera rispecchia la loro passione per il viaggio, l’amore per la natura, la repulsione verso le ingiustizie sociali e il profondo rispetto per l’uomo e la donna. Si racconta il viaggio, l’incontro, il ritorno e le vicende talvolta magiche e imprevedibili della vita.

Narrazioni in musica che risuoneranno con un’eco speciale in un luogo come Rocca San Silvestro, resa ancora più affascinante e unica dall’illuminazione notturna.

L' evento:
Il concerto avrà inizio alle ore 21.15 e sarà preceduto da un aperitivo con prodotti locali (su prenotazione a €. 6,00) realizzato dall’azienda agricola Giomi-Zannoni.
L’ingresso alla Rocca è a pagamento (€. 10,00 e  ridotti €. 8,00non è valida la pArcheoPass residenti).
Info e prenotazioni dalle 10.00 alle 16.00 al numero 0565226445
Per raggiungere la Rocca seguire le indicazioni per Ostello Palazzo Gowett; lasciando l’auto nel parcheggio dell’ostello, si raggiunge a piedi in pochi minuti la Rocca.  

Proseguono ad agosto le visite tematiche al Parco archeologico di Baratti e Populonia.

Il programma dell'iniziativa prevede:

OGNI MARTEDì DI AGOSTO L’ACROPOLI DI POPULONIA SARà APERTA CON ORARIO 11.00 - 21.00 (ultimo ingresso utile alla biglietteria ore 19.15)
Ore 17.45 e ore 19.00
AMORI, PASSIONI E RAPIMENTI
Una visita guidata tematica all’Acropoli di Populonia per parlare di amori terreni e divini: da Zeus e Ganimede ad Arianna e Teseo, dalla dea Venere a Elena di Troia e al ratto delle Sabine.
Alle ore 19.00, per i partecipanti, un piccolo ristoro compreso nel prezzo del biglietto

OGNI VENERDì ALLA NECROPOLI DI SAN CERBONE
Ore 18.00
AIACE, ULISSE E GLI ALTRI: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Partendo dalla tomba dei letti funebri, una visita tematica con l'archeologo che tratterà in particolare la figura di Aiace toccando temi legati agli eroi.

 

PER PRENOTARE LE VISITE TEMATICHE: 0565 226445 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

visite acropoli AGOSTO 2

 

visite tematiche aiace agosto

Locandina Eventi A3 definitivo

I Parchi e Musei della Val di Cornia invitano a trascorrere un'estate ricca di eventi pensati per grandi e piccini.
In particolare, il Parco di San Silvestro, ogni giovedì di luglio e agosto, prevede un variegato calendario di appuntamenti serali resi ancora più suggestivi dalla Rocca medievale illuminata di notte: musica,  osservazione delle stelle, visite guidate nella suggestiva atmosfera della sera. Alcune serate saranno invece dedicate al tour in miniera a bordo del treno, reso ancora più suggestivo dai colori della sera e dalla Rocca illuminata che domina il percorso.
Al Parco archeologico di Baratti le aperture serali fino alle 23.00 sono previste ogni sabato di luglio e agosto con “suggestioni notturne” che accompagneranno i visitatori in percorsi animati, tra visite teatralizzate, degustazioni, musica e teatro.
Al Museo archeologico del Territorio di Populonia, nel centro storico di Piombino, tornano le aperture serali fino alle 24 ogni venerdì di luglio e agosto, con serate dedicate all’archeologia che si alterneranno a visite tematiche e teatralizzate nelle sale del museo.
Sempre nel centro storico di Piombino, il Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali, effettuerà apertura serale la domenica con orario 17.00/24.00.
Infine, parchi e museo diventeranno suggestivo palcoscenico per alcuni concerti dell'Orchestra Regionale Toscana.
Tante offerte e cose da scoprire, quindi, per un’estate… formato famiglia!

 

DETTAGLIO PROGRAMMA

 

EVENTI ESTIVI AGOSTO 2019

Giovedì 1 agosto
Parco archeominerario di San Silvestro
LA ROCCA SI ILLUMINA
Visita a Rocca San Silvestro
Ore 19.30 apericena (su prenotazione € 6,00) - Ore 21.00 visita guidata in notturna alla Rocca
Visita guidata: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto
Fino alle ore 20.00 sarà possibile partecipare ai laboratori di archeologia sperimentale di manipolazione dell’argilla e cottura dei manufatti nella ricostruzione del forno da ceramica.


Venerdì 2 agosto – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione


Venerdì 2 agosto – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
SERATE DI ARCHEOLOGIA - Il rame degli Etruschi
Un viaggio tra storia, scienza e mito nel territorio di Populonia (e non solo...)
Conferenza a cura di Marco Benvenuti e Laura Chiarantini

Sabato 3 agosto
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
NOTTE ETRUSCA
Visita teatralizzata alla Necropoli di San Cerbone.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto

Domenica 4 agosto – ore 21.00
Museo archeologico del Territoritorio di Populonia
PRIMI RISULTATI DELLE INDAGINI SUL CIRCUITO MURARIO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE DI PIOMBINO.
Il confronto con i disegni di Leonardo raccolti nel codice II di Madrid
Conferenza a cura di Stefano BERTOCCI e Matteo BIGONGIARI.

Giovedì 8 agosto
Parco archeominerario di San Silvestro
I GIOVEDÌ DEL MINATORE
Visita guidata alla galleria mineraria a bordo del treno. Aperitivo con prodotti locali su prenotazione (€ 6,00)
Ingresso: € 12,00 intero e € 9,00 ridotto + costo apericena

Venerdì 9 agosto – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione

Venerdì 9 agosto – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
SERATE DI ARCHEOLOGIA
Idee e artigiani in movimento. Nuove scoperte di terrecotte architettoniche a Populonia tra IV e III sec. a.C.
Conferenza a cura di Flavio Bacci

Sabato 10 agosto
Parco archeologico di Baratti e Populonia – Acropoli
SOTTO IL CIELO DI VENERE
Visita teatralizzata all’acropoli di Populonia.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 11 agosto

Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
DI SERA AL CASTELLO
Apertura serale con visita guidata

Giovedì 15 agosto
Parco archeominerario di San Silvestro
CACCIA AL TESORO DEL MINATORE
Una divertente caccia al tesoro e visita guidata alla galleria mineraria a bordo del treno. Aperitivo con prodotti locali su prenotazione (€ 6,00)
Ingresso: € 12,00 intero e € 9,00 ridotto

Venerdì 16 agosto – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione


Venerdì 16 agosto - ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
RASNA, LA REGINA ETRUSCA
Animazione e visita a tema a cura di Cinzia Murolo e Marcella Nicoletti. La storia di una particolare principessa etrusca, delle sue avventure nel Mediterraneo e il ritorno in patria a Popluna, dove diventerà oltre che regina una vera imprenditrice nel campo dei profumi.
Ingresso: € 7,00 intero - € 5,00 ridotto

Sabato 17 agosto
Parco archeologico di Baratti e Populonia (Necropoli delle Grotte)
DI NOTTE ALLE GROTTE
Visita con letture e musica alla Necropoli delle Grotte
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 18 agosto

Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
DI SERA AL CASTELLO
Apertura serale con visita guidata


Giovedì 22 agosto

Parco archeominerario di San Silvestro
I GIOVEDÌ DEL MINATORE
Visita guidata alla galleria mineraria a bordo del treno. Aperitivo con prodotti locali su prenotazione (€ 6,00)
Ingresso: € 12,00 intero e € 9,00 ridotto + costo apericena


Venerdì 23 agosto – ore 18.00

Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione


Venerdì 23 agosto

Museo archeologico del Territorio di Populonia
SERATE DI ARCHEOLOGIA
Sui tetti di Populonia. Templi e decorazioni in terracotta dagli scavi dell’Acropoli
Conferenza a cura di Francesco Ghizzani Marcìa


Sabato 24 agosto

Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
NOTTE ETRUSCA
Visita teatralizzata alla Necropoli di San Cerbone.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 25 agosto

Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
DI SERA AL CASTELLO
Apertura serale con visita guidata


locandinaMALAMANERAVenerdì 30 agosto

Parco archeominerario di San Silvestro
MALAMANERA IN CONCERTO
Concerto e visita guidata al tramonto a Rocca San Silvestro
Ingresso Rocca: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto (non è valida la pArcheoPass residenti).
Possibilità di aperitivo con prodotti locali organizzato da azienda Giomi Zannoni (su prenotazione € 6,00)

 

 

Venerdì 30 agosto – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione


Venerdì 30 agosto

Museo archeologico del Territorio di Populonia
SERATE DI ARCHEOLOGIA
UN TUMULO PERDUTO E UN CARRO RITROVATO: VECCHI DATI E NUOVE IPOTESI
Conferenza a cura di Andrea Camilli e Martino Maioli sulla nuova ricostruzione del carro della Fossa della Biga.


Sabato 31 agosto

Parco archeologico di Baratti e Populonia – Acropoli
SOTTO IL CIELO DI VENERE
Visita teatralizzata all’acropoli di Populonia.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 1 settembre - ore 21.30

Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
Conferenza a cura di Gianpiero Vaccaro

 

EVENTI ESTIVI LUGLIO 2019


Sabato 29 giugno
Parco archeologico di Baratti e Populonia – Acropoli
Apertura serale dell’acropoli di Populonia
Apertura serale dell’acropoli di Populonia, con visite guidate nella suggestiva atmosfera della sera.
Le visite delle 18.00 e delle 19.30 saranno allietate da un “gustoso benvenuto”
Orari visite guidate:
ore 18.00 > 19.30
ore 19.30 > 21.00
ore 21.30 > 23.00
Tariffe:
intero 10,00 € – ridotto 8,00 €


Giovedì 4 luglio
Parco archeominerario di San Silvestro
La Rocca si illumina
Visita a Rocca San Silvestro
Ore 19.30 apertitivo con prodotti locali (su prenotazione € 6,00)
Ore 21.00 visita guidata in notturna alla Rocca
Fino alle ore 20.00 saranno attivi i laboratori di archeologia sperimentale
Visita guidata: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto.


Venerdì 5 luglio, dalle 19.00 alle 21.00
Parco costiero della Sterpaia
Corriamo il Parco della Sterpaia
Corsa podistica sia competitiva che non competitiva
www.corriamoilparcodellasterpaia.it


Venerdì 5 luglio – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
Serate di archeologia

L’aulòs di Chianciano. Dal reperto al suono
Conferenza/performance a cura di Francesco Landucci (Archeologia Sonora Sperimentale) e Cinzia Murolo (curatrice museo) su ricerca aulòs di Chianciano con presentazione documentario e dimostrazione suoni con strumenti ricostruiti. Segue la visita alle postazioni musicali del museo.
Ingresso visita: € 5,00


Sabato 6 luglio – ore 21.30
Parco archeologico di Baratti e Populonia – Acropoli
Sotto il Cielo di Venere
Visita teatralizzata all’acropoli di Populonia. Sul filo della storia, Larthia e Clodia, due donne dell’antica città, si raccontano al pubblico.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 7 luglio
Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
Di sera al castello
Apertura serale con visita guidata

Martedì 9 luglio – ore 16.30 e ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Amori, passioni e rapimenti
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto)

Giovedì 11 luglio
Parco archeominerario di San Silvestro
La Rocca si illumina
Visita a Rocca San Silvestro
Ore 19.30 apertitivo con prodotti locali (su prenotazione € 6,00)
Ore 21.00 visita guidata in notturna alla Rocca
Fino alle ore 20.00 saranno attivi i laboratori di archeologia sperimentale
Visita guidata: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto.

Venerdì 12 luglio – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
RASNA, LA REGINA ETRUSCA
Animazione e visita a tema a cura di Cinzia Murolo e Marcella Nicoletti. La storia di una particolare principessa etrusca, delle sue avventure nel Mediterraneo e il ritorno in patria a Popluna, dove diventerà oltre che regina una vera imprenditrice nel campo dei profumi.
Ingresso: € 7,00 intero - € 5,00 ridotto

Sabato 13 luglio – ore 21.30
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Notte etrusca
Visita teatralizzata alla Necropoli di San Cerbone.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto


Domenica 14 luglio
Parco archeologico di Baratti e Populonia
Festa dello scavo
Conferenza itinerante, merenda e attività per bambini


Domenica 14 luglio - ore 21.30
Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
Dal Promontorio di Piombino alla pianura del Cornia. Nuovi dati dal progetto Neumed
Conferenza a cura di Giovanna Bianchi e Luisa Dallai

Martedì 16 luglio – Ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Principi a banchetto: cosa e come mangiavano gli Etruschi
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione


18.07 concerti della pieveGiovedì 18 luglio – ore 21.30
Parco archeominerario di San Silvestro
Concerto della Pieve
Songs & Chansons
T42
Bianca Barsanti voce - Nino Pellegrini contrabbasso
Un viaggio fra Francia, Stati Uniti, Cuba e Italia, con le songs e chansons più famose.
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto. Possibilità di aperitivo con prodotti locali su prenotazione (€ 6,00)


visite tematiche luglio parco di barattiVenerdì 19 luglio – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione

 

locandina generale luglioVenerdì 19 luglio – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
Serate di archeologia

Da San Carlo al Similaun: le vie del metallo nell'età del rame
Conferenza a cura di Gilberto Artioli (università di Padova) sulle ultime ricerche sul rame utilizzato per la fabbricazione dell’ascia appartenente alla nota “mummia di Similaun”.
Al termine visita guidata tematica al museo.
Ingresso visita: € 5,00

 

 

necropoli lunaSabato 20 luglio – ore 20.15
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Sotto il cielo di Artume, dea della notte e della luna
A 50 anni dallo sbarco sulla Luna, visita guidata tematica alla Necropoli di San Cerbone
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto

 
locandina generale luglioDomenica 21 luglio - ore 21.30
Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
Cosa bolle in pentola? Tavola e cucina nel Medioevo
Conferenza a cura di Arianna Briano e visita guidata a cura di Alessandro Fichera, archeologo che ha seguito i lavori di recupero e studio della Chiesa di Sant'Antimo.

 

 

 

 

visite tematiche luglio parco di barattiMartedì 23 luglio – ore 16.30 e ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Amori, passioni e rapimenti
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto)


Giovedì 25 luglio - ore 21.15

Parco archeominerario di San Silvestro
La Rocca sotto le stelle
Visita a Rocca San Silvestro con osservazione delle stelle
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto. Possibilità di aperitivo con prodotti locali (su prenotazione) € 6,00

visite tematiche luglio parco di barattiVenerdì 26 luglio – ore 18.00
Parco archeologico di Baratti e Populonia – necropoli di San Cerbone
Aiace, Ulisse e gli altri: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Visita guidata tematica (inclusa nel prezzo del biglietto). E' consigliata la prenotazione

 
locandina generale luglioVenerdì 26 luglio – ore 21.30
Museo archeologico del Territorio di Populonia
Serate di archeologia

Populonia e l’Elba: due città legate da un filo… di metallo!
Conferenza a cura di Laura Pagliantini (Università di Siena) sugli ultimi studi, oggetto della sia tesi di dottorato, sulla metallurgia dell’Elba e di Populonia.  
Al termine visita guidata tematica al museo.
Ingresso visita: € 5,00

 

 

locandina generaleluglioSabato 27 luglio – ore 21.30
Parco archeologico di Baratti e Populonia – Acropoli
Suggestioni notturne da Populonia
Visita guidata serale all'acropoli di Populonia
Ingresso: € 10,00 intero e € 8,00 ridotto

Sabato 27 luglio
Museo del Castello e delle Ceramiche Medievali
In occasione dell’iniziatiativa “Tempus est jocundum” organizzata da Associazione Spettacolo Piombino nella corte del Castello, apertura del museo dalle 17.00/24.00

 

Martedì 30 luglio - ore 21.30
Parco archeologico di Baratti e Populonia
CONCERTO ORCHESTRA REGIONALE TOSCANA
Concerto organizzato in collaborazione con il Comune di Piombino
direttore NIL VENDITTI - violinista Letissia Fracchiolla (vincitrice Premio Crescendo 2018)
Pacchetto speciale: ore 18.30 visita guidata alla Necropoli di San Cerbone. A seguire apericena prima del Concerto: € 28,00. Durata 1 ora. Presentarsi in biglietteria alle ore 18.15. Prenotazione tel. 0565226445

 

LABORATORI

Parco archeominerario di San Silvestro - Rocca
Archeologia sperimentale
Ogni martedì, giovedì e venerdì: “Medioevo in corso” a Rocca San Silvestro.
Martedì “Tiro con l’arco”, giovedì “Manipolazione e cottura dell’argilla”, venerdì “I giochi nel medioevo”

Parco archeologico di Baratti e Populonia
Archeologia sperimentale
Tutti i giorni, adulti e ragazzi, sotto la guida di esperti operatori, possono cimentarsi nella riproduzione di oggetti e utensili, riscoprendo le tecniche di lavorazione dell’antichità

 

Continuate a seguirci.  Consulta il calendario http://www.parchivaldicornia.it/it/visitaci/eventi2.html

Per info e prenotazioni contattare l’ufficio prenotazioni 0565226445

Da mercoledì 7 a venerdi 9 agosto alle ore 11.00 e alle ore 17.00, al Museo archeologico di Piombino, potrete assistere all’intervento di restauro di un particolare collare per cavallo a cura della Soprintendenza  Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Pisa.

Il pettorale di bronzo corredato da una fila di borchie, rinvenuto a Populonia nel Podere San Cerbone e datato al VI secolo a.C., doveva far parte di una ricca sepoltura a tumulo, andata distrutta durante le operazioni di scavo.

Concerto in notturna ai piedi del castello illuminato con aperitivo – Giovedì 18 luglio ore 21.15

Giovedì 18 luglio alle ore 21.15 i Concerti della Pieve si trasferiscono al Parco archeominerario di San Silvestro, dove, nel suggestivo scenario della Rocca illuminata, avrà luogo “Songs & Chansons” con T42 (Tea for two).

concerti della pieve

Bianca Barsanti alla voce e  Nino Pellegrini al contrabbasso accompagneranno i presenti lungo un affascinante viaggio musicale fra Francia, Stati Uniti, Cuba e Italia, con le songs e chansons più famose. Il duo ha inciso il primo disco “T42” nel novembre 2018. Una voce eclettica quella di Bianca Barsanti che per formazione ed esperienza si esprime elasticamente nel repertorio medievale come in quello del canto barocco per giungere alla musica contemporanea e d’avanguardia. Nino Pellegrini è un esperto contrabbassista dall’amplissimo curriculum nel jazz dove ha suonato e suona con Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Cantini, Stefano Bollani, Barbara Casini e numerosi altri, e vanta collaborazioni con Giorgio Albertazzi, Dario Ballantini, Stefano Agostini. Ha un’intensa attività didattica. I brani in programma sono tra i più noti e coinvolgenti dei vari repertori internazionali del XX secolo, testi e musiche conosciuti nelle loro versioni e lingue originali o reinterpretati e tradotti in mille modi. Si comincerà da Estate, di Bruno Martino, uno standard jazz italiano raffinatissimo del 1960 studiato dai più grandi musicisti jazz di tutto il mondo e si concluderà dopo un percorso che attraverserà Gershwin, Mancini, Chaplin, e tanti altri con La vie en rose di Louis Guglielmi.

L’ingresso alla Rocca con concerto, organizzato dalla Parchi Val di Cornia in collaborazione con il Comune di Campiglia Marittima e l’associazione Autorivari, è a pagamento e prevede anche la possibilità di prenotare un aperitivo con prodotti locali alla Rocca organizzato dall’azienda TuttiSanti.

Ingresso e concerto €. 10,00 intero e € 8,00 ridotto; aperitivo €. 6,00.

Info e prenotazioni dalle 10.00 alle 16.00 al numero 0565226445.

Per raggiungere la Rocca seguire le indicazioni per Ostello Palazzo Gowett; lasciando l’auto nel parcheggio dell’ostello, si raggiunge a piedi in pochi minuti la Rocca. Il personale della Parchi e le guide saranno a disposizione per l’accoglienza e l’assistenza a visitatori e spettatori.  


Il programma completo del concerto:

Estate Bruno Martino
Contigo en la distancia Cesar Portillo de la Luz
The man I love Gershwin
Edelweiss R. Rodgers
What a wonderful world Weiss e Thiele
Manha de carnaval Bonfà
Les feuilles mortes Kosma
Tea for two Youmans
Smile Chaplin
Over the rainbow Arlen
Dream a little dream of me Andre e Schwandt
Summertime Gershwin
Begin the beguine Porter
Youkali Weill
So in love Porter
My favorite things Rodgers
Blue moon Rodgers
Moon River Mancini
La vie en rose Louis Guglielmi

 

T42, CHI SONO:

Bianca Barsanti - Da bambina comincia lo studio del canto e del solfeggio con il M.° Stefano Visconti nella Corale Polifonica G. Monaco di Livorno. Dopo gli studi di chitarra classica con Roberto Sbolci, studia Canto Lirico con il M.° Graziano Polidori, all’Istituto Musicale P. Mascagni di Livorno; in seguito consegue la laurea (110 e lode) in Discipline Musicali e Canto al Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria nella classe del M.° Riccardo Ristori.
Si laurea cum laude in Lettere Moderne all’Università di Pisa con una tesi in Storia della Musica sul baritono livornese Enrico Delle Sedie. Si perfeziona in Canto Lirico con i soprani Alda Borelli Morgan,  Maria Billeri e Valeria Esposito con cui ha approfondito il repertorio di coloratura. Alla Scuola di Musica di Fiesole frequenta i corsi Opera Workshop di Claudio Desderi sulla trilogia Mozart – Da Ponte e su The Rake’s progress di Stravinsky. Esplora la vocalità nella musica contemporanea e d’avanguardia con Liliana Poli e con Lee Colbert  il Canto Moderno. Studia Canto Medievale con l’Ensemble La Reverdie, mentre con Rossana Bertini  studia Canto Barocco. Compie gli studi di recitazione con Marisa Fabbri (dizione e recitazione attoriale) per il Falstaff al Teatro delle Commedie di Livorno, mentre con Adriana Innocenti studia interpretazione del personaggio e gestione dello spazio scenico nel teatro brechtiano per L’ opera da tre soldi al Teatro Verdi di Pisa. Studia prassi, musica di insieme barocca e clavicembalo con il M.° Ottaviano Tenerani  presso l’Accademia Gherardeschi di Pistoia e studia composizione con il M.° Luca Stornello.

Nino Pellegrini
- Giovanni Pellegrini (detto Nino) ha studiato contrabbasso classico con Paolo Tommasi e Jazz con Paolino Dalla Porta, Furio Di Castri, Bruno Tommaso.
Nel 1994 e ’95 ha vinto due Borse di Studio alla Scuola “Siena Jazz”, per il Corso triennale di Alta Qualificazione Professionale per Musicisti di Jazz e Derivazioni Contemporanee conseguendo il relativo titolo Cee – Post Diploma di “Esecutore di Musica Jazz e Derivazioni Contemporanee” all’interno della quale ha fatto parte del Gruppo di Musica di Insieme di Enrico Rava e della Big Band di Giancarlo Gazzani. Ha suonato con l’Orchestra Nazionale Giovanile di Jazz diretta da Bruno Tommaso con la quale ha svolto tra l’altro un Tour con James Newton, Palle Daniellson, Peter Erskine, John Taylor. Ha partecipato a Seminari Internazionali organizzato dall’Associazione Siena Jazz con Marc Johnson, ottenendo una Borsa di Studio, ed ai Seminari Internazionali della IASJ (International Association Schools of Jazz) del 1997.
Ha suonato in numerosi Festivals e sale da concerto come: Clusone Jazz Festival, Festival Jazz di Palermo, Festival Jazz di Waren (Germania), Festival Jazz di Pavia, Grey Cat Festival di Follonica (Gr), Fiera Della Musica di Ferrara, Siena Jazz Festival, Firenze – Toscana Music Pool, Roccella Jonica, Anfiteatro Jazz di Lucca, Barga Jazz, Jazz In Forte (Forte Dei Marmi), Bologna Chet Baker Jazz Club, Parma Jazz Frontiere, Parigi Duc de Lombards, Terni in Jazz, Festival Jazz Cosenza, Montescudaio Jazz, Tokyo e Niigata (Giappone) per Istituto italiano di cultura in Giappone, Locarno jazz festival del Cinema, Atene Half Note Jazz Club, Monaco di Baviera (Germania), Parco della Musica di Roma, Teatro Goldoni di Livorno, Milestones Music Festival di Matera.
Ha suonato con: Enrico Rava, Stefano Battaglia, Paolo Fresu, Marco Tamburini, Klaus Lessmann, Tino Tracanna, Fabrizio Bosso, Pietro Tonolo, Mauro Grossi, Fulvio Sisti, Stefano Bollani, Barbara Casini, Gianni Coscia, Big Band Barga Jazz, Paul McCandless, Stefano Cantini, Andrea Tofanelli, James Newton, Dario Cecchini, Sergio Gistri, Roberto Taufic, Joey Garrison e Big Band di Follonica, Kal Dos Santos, Nico Gori, Michela Lombardi, Alfred Kramer, Luigi Tessarollo, Thomas Kirkpatrick, Rachel Gould, Claudio Chiara, Deborah Latz, Deborah Davis, Michael Baker, Fabio Zeppetella, Ludovico Fulci.
Ha collaborato con molti artisti nell’ambito della classica/contemporanea: Flavio Cucchi, Daniel Rivera, Giovani Bacchelli, Stefano Agostini, e con gli attori Maria Cassi e Leonardo Brizzi (Aringa & Verdurini), Beppe Rosso in numerosi Festival teatrali, Dario Ballantini (“Petrolini, Petrolini”), Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Ernesto De Pascale.
Svolge una intensa attività didattica: Dal 1996 insegna Contrabbasso Jazz alla Scuola di Musica Bonamici di Pisa.
Dal 1998 al Laboratorio Musicale di Rosignano (LI) insegna Teoria musicale, Armonia, Storia del Jazz, Basso e Contrabbasso Jazz, Musica di Insieme.
Dal 2007 alla Scuola comunale di musica di Donoratico (LI) insegna Basso e Contrabbasso Jazz, Musica di Insieme.
Nell’anno accademico 2012/2013 è stato docente al Laboratorio Jazz al Teatro Goldoni di Livorno.

Tutti i martedì di luglio il Parco archeologico di Baratti e Populonia propone ai suoi visitatori delle speciali visite tematiche che sarà anche possibile anche prenotare anticipatamente.

Il programma dell'iniziativa prevede:

Martedì 9 e 23 luglio (ore 16.30 e ore 18.00), all'Acropoli di Populonia
AMORI, PASSIONI E RAPIMENTI
Una visita guidata all’Acropoli di Populonia per parlare di amori terreni e divini: da Zeus e Ganimede ad Arianna e Teseo, dalla dea Venere a Elena di Troia e al ratto delle Sabine

Martedì 16 luglio (ore 18.00), Necropoli di San Cerbone
PRINCIPI A BANCHETTO: cosa e come mangiavano gli Etruschi
Una visita speciale per parlare del cibo e dell’alimentazione al tempo degli Etruschi toccando i temi del banchetto, del simposio, del vino e delle donne.

Ogni venerdì, dal 19 luglio (ore 18.00), Necropoli di San Cerbone
AIACE, ULISSE E GLI ALTRI: eroi e dei della Necropoli di San Cerbone
Partendo dalla tomba dei letti funebri, la visita tratterà in particolare la figura di Aiace toccando temi legati agli eroi.

Martedì 30 luglio  (ore 18.00 e ore 19.00), Necropoli di San Cerbone
ETRUSCHI IN MUSICA
In occasione del concerto dell’ORT in programma per le ore 21.30, una visita tematica sugli Etruschi e la musica.
A seguire, possibilità di apericena.
Il pacchetto completo comprensivo di visita, apericena  e concerto costa € 28,00 (con prenotazione obbligatoria)

 

PER PRENOTARE: 0565 226445 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

visite tematiche luglio parco di baratti

E’ iniziato questa settimana e si protrarrà fino alla metà di luglio uno scavo all’Acropoli di Populonia nato dalla collaborazione tra Parchi Val di Cornia SpA, Soprintendenza e le Università di Siena e di Toronto. Lo scavo, realizzato grazie a un finanziamento regionale con la partecipazione del Comune di Piombino, vedrà impegnati studenti di archeologia dei due atenei e riguarderà l’area sopra le Logge, in particolare il balneum, l'edificio termale che sorgeva a fianco degli ambienti in cui nel 1841 fu trovato il mosaico con fondo marino, oggi esposto al Museo Archeologico di Piombino.
L’intervento consentirà di riportare alla luce parte dell’edificio e di procedere al restauro delle strutture di questo balneum datato, al momento, tra il II e il I secolo a.C.
Per coinvolgere i visitatori del Parco archeologico di Baratti e Populonia nelle scoperte che verranno portate alla luce durante lo scavo, dal 29 giugno al 12 luglio (tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 16) sarà possibile fare una visita speciale agli scavi guidati dagli archeologi dell’Università di Siena e dell’Università di Toronto.

Locandina Scavo Archeologico

 

Guarda i video con i racconti dei protagonisti:

 

 

Info: tel. 0565 226445 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

parking pass 2019

Per i Residenti della Val di Cornia

I residenti nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo, Suvereto, Sassetta e Monterondo Marittimo, possono acquistare per la sosta nei parcheggi presenti nel Golfo di Baratti e nel Parco della Sterpaia una card prepagata valida per tutta la stagione balneare 2019 ed in tutte le aree in cui è svolto il servizio.
Sarà possibile acquistare l’abbonamento per i residenti, proprietari di autovetture, (PARKING PASS 2018) al costo di € 40,00 per una singola autovettura o per due o più autovetture intestate alla stessa persona. Il richiedente potrà estendere la validità della parking pass a due autovetture intestate a persone appartenenti allo stesso nucleo familiare al costo di € 50,00.
Al momento dell'acquisto è necessario essere muniti di libretto di circolazione dell’auto o copia, altrimenti la parking pass non potrà essere rilasciata.
Per i residenti, proprietari di autocaravan, è possibile effettuare  un pagamento cumulativo di € 80,00 della durata di 7 giorni consecutivi (si prega i gentili utenti di venire muniti di libretto di circolazione dell’autocaravan altrimenti la parking pass non potrà essere rilasciata).
A fronte di tali pagamenti, verrà rilasciata una tessera che dovrà essere esposta in modo ben visibile all'interno del veicolo; la tessera sarà valida per i parcheggi presenti nel Golfo di Baratti e nel Parco della Sterpaia.


Per tutti gli utenti non residenti è prevista una card, utilizzabile nei parcheggi costieri del Parco della Sterpaia e del Golfo di Baratti, valida per una settimana e per un solo mezzo, al prezzo di 45 euro. Per i camper e gli autocaravan, la medesima card è acquistabile al prezzo di 90 euro. La card dovrà essere esposta in modo ben visibile all'interno del mezzo.

 

Tutte le informazioni (anche relative alla modalità di acquisto) alla pagina http://www.parchivaldicornia.it/it/parcheggi-della-costa.html