Comune di Campiglia Marittima (LI)

Via di San Vincenzo 34/b, Campiglia Marittima (LI)

Situato alle spalle di Campiglia Marittima e del promontorio di Piombino, il Parco Archeominerario di San Silvestro si estende su un’area di circa 450 ettari.

Parco di San Silvestro Rocca foto G. Breschi

I percorsi di visita si snodano tra musei, gallerie minerarie, un borgo medievale di minatori e fonditori fondato circa mille anni fa, e sentieri di interesse storico, archeologico, geologico e naturalistico, per un percoso in mezzo alla natura, tra storia e archeologia, adatta a coppie, adulti, famiglie e bambini.

La visita del Parco inizia dal Museo dell’Archeologia e dei Minerali, presso l’edificio della Biglietteria, e prosegue, con una guida esperta, nella Miniera del Temperino, alla scoperta dell’evoluzione delle tecniche di ricerca ed estrazione dei minerali e della bellezza del mondo sotterraneo.

Uscendo dalla Miniera si sale verso l’area di Pozzo Earle, dove gli allestimenti del Museo delle Macchine Minerarie e del Museo dei Minatori raccontano al visitatore gli ultimi decenni di storia mineraria.

Parco di San Silvestro galleria lanzi temperino foto Breschi

Si arriva così alla visita della seconda miniera, la Galleria Lanzi-Temperino, che si svolge a bordo del caratteristico treno minerario, ripercorrendo il tragitto dei minerali, dalle miniere della Valle del Temperino agli impianti di trattamento della Valle dei Lanzi.

All’arrivo del treno nella stazione di Valle Lanzi, i visitatori possono infatti vedere le laverie, gli impianti minerari che, nati per la flottazione del minerale, furono riconvertiti in impianti per la frantumazione del calcare.

Sullo sfondo di Valle Lanzi spiccano i resti del castello medievale di Rocca San Silvestro, che rappresenta il cuore del Parco e della sua visita.

Nella stagione primaverile il Parco Archeominerario accoglie gruppi e scuole, proponendo visite dedicate e laboratori educativi per i ragazzi in età scolare.

Nella stagione estiva Rocca San Silvestro apre le sue porte ai visitatori di tutte le età, anche in orario serale. In giorni definiti a calendario, presso il castello si svolgono laboratori per bambini a tema medievale, dal tiro con l'arco, alla manipolazione dell'argilla, ai giochi antichi, mentre la sera la rocca si illumina e diventa sede di eventi, spettacoli, concerti e particolari visite in nottura, che in occasioni speciali coivolgono anche il trenino e la Galleria Lanzi-Temperino.

Area naturale Protetta di Interesse Locale (L.R.49/1995).